Comunicazioni – Cambio ai vertici

APH Gaming ASD comunica a tutti i propri associati che nella giornata di ieri, Giovedì 3 Marzo, sono state ricevute e accettate le dimissioni da Vice-Presidente del direttivo di Michael Sanelli. La decisione è maturata in seguito a motivazioni personali addotte da Sanelli al quale vanno i più sentiti ringraziamenti da parte di APH per l’operato svolto finora e il prezioso contributo fornito per la promozione degli eSports in Italia attraverso la nostra Associazione. Auguriamo a Michael un futuro radioso come socio APH.Con l’addio di Michal Sanelli, APH Gaming comunica, pertanto, che il ruolo di Vice-Presidente viene affidato a Riccardo Savoldi, mentre il ruolo di segretario passa a Valentina Muscarà. A commentare il cambio in amministrazione è Riccardo:"Vorrei personalmente ringraziare il Presidente Fabio Vittori per la fiducia riposta in me e Valentina. Cercherò senza dubbio di raccogliere i frutti coltivati dal mio predecessore, proseguendo nel migliore dei modi il suo ottimo lavoro."Inizia per loro una nuova avventura: a entrambi porgiamo i nostri migliori auguri affinché possano svolgere il loro compito senza difficoltà e con il massimo impegno.

APH Gaming ASD


Leggi di più...

APH Gaming intervista La Nana Blu!

Prosegue la nostra serie di interviste agli associati e streamer APH Gaming. Non fatevi ingannare dall’immagine di anteprima: nonostante sia raffigurata Janna, in realtà è Lulu l’idolo della protagonista di oggi. Vi presentiamo una delle lady più seguite: La Nana Blu. Appassionata di League of Legends, è tra le più apprezzate nel panorama streaming di Twitch. Conosciamola meglio.Ciao Nana Blu, prima di tutto vorremmo saperne di più su chi si cela dietro la tastiera: come ti chiami, quanti anni hai e di dove sei.Nana Blu: Ciao a tutti e grazie per l’intervista. Mi chiamo Nicole, Nichi per gli amici, ho attualmente (ahimé) 26 anni e sono di Genova.Spesso i videogiochi sono appannaggio del sesso maschile. Come ti sei avvicinata al mondo dei videogame e di League of Legends nel tuo caso?N.B.: A dire il vero sono sempre stata intrigata da questo mondo un po’ complesso. Mi sono avvicinata ai videogiochi grazie a mio padre: quando avevo due o tre anni eravamo soliti andare io e lui al bar la Domenica mattina e, mentre sorseggiava la sua spuma, era capace di giocare per delle ore a flipper utilizzando una singola monetina. Divenuta un po’ più grande, iniziai a giocare con Bubble Puzzle e, alcuni anni dopo, mio padre regalò a me e mio fratello la prima Playstation con Tekken. Ovviamente non ci siamo fermati e dopo la PS è arrivato il primo GameBoy, un bellissimo mattoncino blu: Donkey Kong, Wario, Super Mario e poi i Pokemon! Ricordo quanti fossi impaziente per l’uscita di Pokemon Rosso in italiano, talmente tanto da comprarlo addirittura in spagnolo pur di giocarci. Per quanto riguarda League of Legends, invece, sono stata “contagiata” da alcuni amici che anni fa mi spinsero a fare una prova: fu estremamente complicato perché utilizzavano termini per me incomprensibili come “lasthitta” “b8 m8” e altri. Mi sembrava di essere tornata alle prime lezioni di guida, quando mio padre mi disse di schiacciare la frizione e io ancora mi stavo domandando come mai ci fossero tre pedali per soli due piedi!Ti è mai capitato di sentirti discriminata in alcune occasioni solo perché donna?N.B.: Direi assolutamente no, anzi ho riscontrato spesso il problema opposto: se dovessero mai scoprire che sei di sesso femminile allora sei automaticamente bravissima. Decidi di flashare per lasthittare un minion? “ODDIO SEI FANTASTICA!” Per questo motivo vorrei anzi fare un appello anzi: se una ragazza sbaglia qualcosa durante la partita, gentilmente fateglielo notare! Come potete pretendere che si apprenda qualcosa quando non si ha la minima idea di dove si sbaglia? Allo stesso tempo, ovviamente, chiedo alle donzelle di non approfittarsi della benevolenza dei ragazzuoli, perché spesso ho visto questi atteggiamenti poco “realistici” e non ritengo sia un comportamento opportuna. Sono videogiochi, per due ore/tre/dieci al giorno potete dimenticarvi dei problemi e diventare super eroi o, perché no, super falliti!Pur di ottenere viewers molte donne streamer sfruttano il proprio corpo. E’ un comportamento che condanni o che tolleri? Qual è la tua opinione in merito?N.B.: A questa domanda non sapreicome rispondere, in realtà. Non lo condanno perché il mondo gira così: la TV è piena di soubrette succinte che attirano l’attenzione degli uomini che altrimenti guarderebbero solo le partite; e si trovano anche ometti belli da vedere che tengono noi donnine legate alle più noiose delle serie TV. Resto però ugualmente disgustata quando vengo a sapere che in alcuni casi sia diventata vera e propria prostituzione legale. Io, ad esempio, non uso la webcam perché, non essendo esattamente una modella a causa di problemi di salute anche abbastanza importanti, mi ritroverei invasa di bambini stupidi che altro non farebbero che venire li per dare appellativi altrettanto stupidi e non ritengo sia una situazione che si debba tollerare, soprattutto nel proprio momento di “relax”: è un attimo nel quale stacco la testa dal lavoro e dalla vita quotidiana, uccidendo qualche minion o facepalmando il muro sbagliando un flash!Passiamo adesso alla tua esperienza di gioco: a che rank ti trovi attualmente su League of Legends? Quali sono i tuoi obiettivi per la stagione?N.B.: (Ride) Sono Bronzo 2! Prima volta da quando gioco che mi ritrovo in bronzo, giuro! E me lo merito, sto giocando veramente in maniera pessima! Il mio obiettivo per la stagione è attualmente non finire in Bronzo 5!Oltre Lulu, quali sono i tuoi campioni preferiti e perché?Nana BluN.B.: Kindred direi che è la favoritissima, dopo Lulu! Amo la lore ed adoro l’idea che la morte si sia sentita sola a tal punto da spaccarsi in due. Per il resto non saprei, diciamo che vado a momenti. Senza dubbio quando non ho assolutamente idea di quale campione utilizzare scelgo Lulu: che sia top, mid o support è il mio jolly. Per l’elo in cui mi ritrovo adesso credo che sia più decisivo trovare un team educato piuttosto che giocare un determinato champion.Durante lo streaming passi il tempo anche su altri giochi?N.B.: Generalmente giocavo su Hearthstone ma mi piacerebbe portare altri giochi come Ori, Child Of Light, Borderlands 2. Purtroppo però la scheda grafica che possiedo attualmente non me lo permette, arriverei a circa -20 FPS (ride).Quando sei entrata in APH? Come mai l’hai scelta?N.B.: Sono entrata in APH lo scorso anno, nel 2015 perché, una volta venuta a conoscienza della loro esistenza, mi sono informata mi è subito piaciuta come associazione.Pensi che APH fornisca un servizio sufficiente per gli streamer con grafiche, supporto e pubblicità sui social?N.B.: Penso siano molto efficienti in tutto e che si prodighino per cercare di fare il loro meglio. Alcuni dovrebbero smetterla di sputare nel piatto in cui hanno mangiato: ogni riferimento a persone o cose è puramente casuale. Forse.Per chi ancora non ti conoscesse: in quali orari possiamo trovarti in streaming?N.B.: Attualmente causa alcune delicate operazioni chirurgiche non sono stata molto presente in streaming ma, non appena tornerò attiva al 100%, mi potrete trovare dal lunedì alla domenica dalle 12.00 alle 15.00.Ringraziamo Nicole per il tempo che ci ha dedicato e per la disponibilità con cui ha risposto alle domande. Le auguriamo di riprendersi il più presto possibile e di poter tornare a deliziare le nostre pause pranzo con le sue sincere risate. Non dimenticate di tenervi informati su La Nana Blu seguendola sui vari social: Alla prossima intervista su APH Gaming!
Intervista realizzata e curate da Francesco Lombardo - Deugemo (Facebook) / @DeugemoTwo (Twitter)
 
Leggi di più...

Comunicazioni – Modifiche al regolamento

Nello spirito del reciproco rispetto tra Associazione e Associati e per la promozione genuina degli eSports e della cultura sportiva, APH Gaming ASD avvisa i propri soci che da oggi sarà vietata qualsiasi tipo di collaborazione e/o promozione di realtà che ospitano al loro interno contenuti contrari al regolamento interno APH Gaming e allo statuto del settore GEC - Giochi Elettronici Competitivi e ASI - Associazioni Sportive Sociali Italiane, condiviso da APH nella sua interezza. Ne fa parte qualsiasi realtà, che siano aziende, portali internet o altro, che promuovono o semplicemente accolgono contenuti di hacking, hacking etico, eloboosting, vendita di account e altro.Qualora un nostro associato, una volta avvisato, perseguisse nella sua collaborazione e/o promozione di tali realtà, APH Gaming provvederà alla sospensione verso l'interessato di qualsiasi servizio riservato ai soci e a richiedere la rimozione immediata dei loghi APH, o di qualsiasi altro elemento riconducibile ad APH Gaming ASD, dalle grafiche dell’associato.Pertanto, prima di intraprendere qualsiasi collaborazione esterna, vi suggeriamo di contattare l’amministrazione affinché possa preventivamente esaminare la realtà proposta.Il direttivo si riserva di stabilire ulteriori sanzioni a seconda della gravità dell’infrazione.Vi ringraziamo per la cortese attenzione,

APH Gaming ASD

Leggi di più...